Lentisco (Pistacia lentiscus) Famiglia: Anacardiaceae

Leccio (Quercus ilex L.) Famiglia: Fagaceae Nome dialettale: Lèzze
Ottobre 14, 2019
Rosmarino (Rosmarinus officinalis) Famiglia: labiateae
Ottobre 14, 2019

Lentisco (Pistacia lentiscus) Famiglia: Anacardiaceae

È la specie più diffusa della macchia mediterranea sempreverde.

Descrizione: arbusto sempreverde, raramente piccolo albero fino a 6-8 metri, con tipico portamento tondeggiante, folto, molto ramoso. Le foglie sono composte, paripennate, coriacee, verde scuro anche nel periodo di siccità estiva; le foglie se stropicciate, emanano un forte odore di resina. I fiori sono riuniti in pannocchie situate all’ascella delle foglie; i fiori maschi sono vistosi per gli stami di colore rosso, quelli femminili sono invece verdastri. Il frutto è una drupa dapprima rossastra, poi nera a maturazione.

Usi e proprietà: in passato si usava la resina (“mastice”, “mastice di Chio”), estratta da incisioni praticate sulla corteccia, come sostanza da masticare, per imbiancare i denti, purificare l’alito e rassodare le gengive e anche come sostanza adesiva. Dalle bacche si estraeva un olio utilizzato per l’illuminazione, per esempio dei tanti villaggi rupestri che si incontrano nelle gravine.